FVG Via dei Sapori_Tiramisù (1)Continua la crociata di Friuli Venezia Giulia Via Sapori per rimarcare orgogliosamente le radici nostrane del Tiramisù, la cui paternità è come noto contesa fra Friuli Venezia Giulia (di cui è riconosciuto come Prodotto agroalimentare tradizionale) e Veneto. In concomitanza con il progetto che vede i 21 ristoranti del gruppo proporre in menu fino a Natale la loro originale versione dell’apprezzatissimo dessert, saranno organizzati due dolci appuntamenti, a Trieste e Udine, per raccontare passato e presente del più famoso dolce italiano e far degustare ai presenti alcune delle interpretazioni contemporanee che ne hanno fatto gli chef di FVG Via dei Sapori.

Ad ospitare gli incontri, informali, rilassanti e aperti al pubblico, saranno le eleganti ed accoglienti Caffetterie di Oro Café Adoro Cafè di Trieste in piazza Cavana (il 30 novembre dalle 16.00 alle 18.00) e di Udine in piazza Duomo (il 2 dicembre dalle 16.00 alle 18.00). A discorrere del Tiramisù e a rispondere alle curiosità del pubblico saranno Walter Filiputti, presidente del Consorzio che raccoglie l’eccellenza dell’enogastronomia regionale, Manlio Collavini (il cui Ratafià,mosto di Ribolla gialla realizzato col metodo dell’ice wine, è ingrediente comune a tutti i 21 Tiramisù) e la famiglia Toppano, proprietaria della storica torrefazione friulana Oro Caffè, che ha identificato nella sua  miscela 100% Arabica Rose il caffè che meglio si armonizza alle diverse interpretazioni di Tiramisù create dagli chef.

A Trieste, i racconti saranno accompagnati da una degustazione di Tiramisù dei ristoranti Al Lido di Muggia e Lokanda Devetak di San Michele del Carso. A Udine, si gusteranno i dolci creati dai ristoranti Costantini di Tarcento e Vitello d’Oro di Udine.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>