Una ricetta proposta dal ristorante Devetak

Arricchire il riso con una parte di quello selvaggio lo rende fantasioso e diverso, dandogli molta più croccantezza. L’aggiunta del formaggio Jamar, ovvero formaggio latteria del Carso stagionato in grotta ( jama in sloveno significa grotta), dà al piatto una straordinaria personalità in quanto è un formaggio unico, per il suo profumo intenso, il suo sapore grasso e leggermente piccante. Il formaggio, infatti, viene messo a stagionare in una grotta carsica profonda 70 metri.

Ingredienti

300 g di riso Carnaroli, 150 g di riso nero selvaggio Canada, 200 g di formaggio jamar, ½ cipolla, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva del Carso, 200 ml di vino bianco secco (Friulano), brodo vegetale, 8 fette di guanciale, 50 g di Montasio stagionato, 200 ml di panna da cucina, una noce di burro.

preparazione

Tostare il riso con un filo d’olio e la cipolla affettata. Bagnare con il vino e cuocere per 10 minuti.
Intanto bollire il riso nero in abbondante acqua. Scolarlo e unirlo al riso bianco.
Fondere metà del formaggio a parte con un po’ di panna da cucina.
Continuare la cottura del riso bagnando con il brodo e aggiungere la fonduta di jamar. Regolare di sale e mantecare con una noce di burro.
A cottura ultimata servirlo in un cestino fatto a mo’ di frico con il Montasio e il guanciale croccante, passato al forno qualche minuto. Completare con qualche scaglia di Jamar.

vino consigliato

Klin affinato in legno di Primosic. Ottenuto da uve Chardonnay e Sauvignon per l’80% e per il resto Ribolla gialla, è vino di struttura dall’ottimo velluto.
Ideale per sostenere l’importanza dolce-piccante dello Jamar, l’ingrediente che maggiormente distingue questo risotto.
Da servire a 10-12° C nel calice
Riedel Vinum Extreme Chardonnay.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>